16 Posti da visitare in Puglia

La regione della Puglia, di recente, è diventata una delle nostre regioni preferite in Italia. Oggi vi porteremo in giro alla scoperta dei posti da visitare in Puglia. Gli scenari pugliesi sono ben conosciuti, ma le piccole realtà quelle fatte di borghi e piccoli paeselli sono il vero tesoro di questa terra.

Abbiamo così chiesto a un po’ di amici di raccontarci alcuni borghi autentici, posti indimenticabili dove trascorrere delle vacanze in relax. Un giusto mix di mare e collina, tra vecchie conoscenze e nuove scoperte.

La Puglia è vasta, per questo abbiamo deciso di creare una breve lista dei 16 luoghi da visitare in Puglia.

Il nostro itinerario partirà da Bari, capoluogo di Regione. Ci inoltreremo, poi, verso l’estremo sud della penisola Italica fino a toccare Gallipoli, l’oasi del divertimento, ma anche di spiagge meravigliose.

Posti da visitare in Puglia, Ostuni, la città bianca
Ostuni, la città bianca, uno dei posti da visitare in Puglia

 Luoghi da visitare in Puglia

Come vi abbiamo già accennato, inizieremo questa guida dal capoluogo di Regione, Bari, dirigendoci poi pian piano verso Sud. Abbiamo così raggruppato i luoghi da visitare in Puglia per aree. In questo modo sarà semplice organizzare il vostro prossimo viaggio in Puglia.

Dai paesaggi rurali alle colline lussureggianti tra vigneti e alberi di ulivo. Quel che resta della Puglia è anche l’imponente architettura, il profumo di cultura e l’invidiabile tradizione enogastronomica di una regione sempre più sorprendente. 

  • Bari
  • Alberobello 
  • Locorotondo
  • Ostuni
  • Monopoli
  • Polignano a Mare
  • Cisternino
  • Martina Franca
  • Vieste
  • Altamura
  • Santa Maria di Leuca
  • Otranto
  • Grottaglie
  • Trani 
  • Grotte di Castellana 
  • Brindisi

Scopriamo i posti da visitare in Puglia


Bari dall'alto, luoghi da visitare in Puglia

Bari

Quando si parla della Puglia, molti evitano, o altresì ci si dimentica di Bari. Questa è una di quelle destinazioni spesso bistrattate, utilizzate magari come punto di approdo in aereo, o punto di partenza per la nave verso la Grecia. Non sottovalutate Bari, il capoluogo è molto di più.

Abbiamo così deciso di aggiungere Bari alla nostra lista dei posti da visitare in Puglia perchè ne vale veramente la pena. Immaginate il lungomare, un luogo incantevole che vi farà incontrare tutte le facce di Bari. Questo luogo è qualcosa di magico a qualunque ora del giorno. Bari è una città molto viva, infatti ti consigliamo di indugiare tra le mura antiche, a Bari vecchia, dove scoprirai il vero volto della città.

Arriva fino al Castello Svevo, un’opera stupenda che guarda al mare. Concentrandoci ancora per il centro non dimenticare di visitare Largo Albicocca, un nuovo punto d’incontro per i Baresi, un luogo diventato simbolo della rinascita della città che strizza un occhio alle tendenze social del momento. Come non citare la meravigliosa Basilica di San Nicola, stupenda fuori e impressionante all’interno. Se passi tra quelle stradine non potrai perderti la strada delle orecchiette, dove questa antica tradizione viene tramandata e continua ad essere attrattiva per i turisti.

I trulli di Alberobello, partimonio dell'UNESCO | Posti da visitare in Puglia

Alberobello

Riconosciuta come Patrimonio dell’UNESCO, Alberobello è senza dubbio uno dei posti da visitare in Puglia. Passeggiando per le stradine di Alberobello avrete la possibilità di ammirare le caratteristiche casette col tetto dalla forma conica. Un borgo senza eguali nel mezzo della Valle d’Itria. Ogni anno Alberobello attira migliaia di turisti da tutto il mondo, affascinati e incuriositi dai Trulli.

Passeggia per Alberobello e scopri i luoghi più fotografati. Gironzola tra le viuzze della città e visita il trullo siamese, il trullo sovrano, la chiesa a trullo e molti altri luoghi.

Ti consigliamo inoltre di considerare di passare una notte qui. Si, proprio cosi’, infatti potrai trascorrere una notte in un trullo, proprio come noi. Un’esperienza bellissima che ti riporterà indietro nel tempo.

La città bianca di Locorotondo uno dei luoghi da visitare in Puglia

Locorotondo

Ancora poco conosciuta, Locorotondo è pianta stabile nelle città bianche della Puglia. Spesso all’ombra di Alberobello, Locorotondo si caratterizza grazie alla forma circolare del suo centro storico. Infatti, il nome Locorotondo deriva proprio da questo. 

Come detto, poco turistica, ma caratteristica, il piccolo borgo è uno dei posti più suggestivi che abbiamo visitato in Puglia. Se nel vostro itinerario c’è solamente una giornata tra i Trulli di Alberobello, vi suggeriamo di dare una possibilità anche a questo piccolo paesino. Ti suggeriamo inoltre di considerare una visita la mattina ad Alberobello, quanto prima possibile così da non trovarsi tra migliaia di turisti, e una scappata a Locorotondo nel pomeriggio. Al calar del sole il paesino è circondato da luci fantastiche che ne arricchiscono i particolari.  Con soli 10 minuti di treno, potete tranquillamente arrivare a Locorotondo da Alberobello.

La città bianca di Ostuni, uno dei posti da visitare in Puglia

Ostuni

Proseguendo il nostro viaggio tra le città bianche incontriamo Ostuni. Questa è forse una delle più conosciute a livello locale. Uno dei borghi autentici Pugliesi che ha insito in sé lo spirito di questa terra. Ostuni è in assoluto uno dei posti da visitare in Puglia.

In molti conoscono Ostuni come uno dei luoghi resi famosi dagli instagramers. Gli scorci della città bianca, che si rivolgono al mare sono i più quotati. Puoi vedere alcuni scatti direttamente sul nostro profilo Instagram. 

E’ appunto Instagram uno dei motori che alimenta il turismo verso Ostuni. Indimenticabili gli scorci e le suggestive scalinate. Una delle più’ sorprendenti è quella vicino al Negozio “Ostuni sulla Pietra”, vedi se ti piace e salvala.

Siamo certi che con le sue stradine caratteristiche e le terrazze panoramiche da perderci il fiato, Ostuni vi sorprenderà.

Le spiagge più belle della Puglia, Monopoli

Monopoli

Se siete amanti della Costiera Amalfitana, aspettate di vedere la costa Salentina.

Da Bari è possibile raggiungere Monopoli con il treno, un tragitto piacevole di circa un’ora, a volte meno. Se stai programmando un viaggio in Puglia, non focalizzatevi su ogni destinazione, ma fatti guidare dall’istinto. Un pò come è successo a noi. 

Monopoli non era nel nostro itinerario, eppure guardando le foto, questa città ci ha incuriosito, e non poco.

Meno conosciuta rispetto a Polignano a Mare, Monopoli è in assoluto uno dei posti più fotogenici della Puglia. Grazie alle sue bellissime spiagge, le mura della città e il porto storico, di certo Monopoli non può essere esclusa dai posti da visitare in Puglia!

Polignano a Mare il famoso spot della Puglia

Polignano a Mare

Polignano a Mare è famosa in tutto il mondo e di certo non poteva mancare nella nostra lista dei luoghi da visitare in Puglia. Famosa grazie alla canzone di Domenico Modugno, “Volare”, Polignano è diventata popolare anche grazie ai suoi bellissimi spot instagrammabili. Nel 2019 Polignano divenne una tappa del campionato Mondiale di tuffi della RedBull, il Red Bull Cliff Dive.

I tuffi erano proprio dalla terrazza più scenica di Polignano a Mare. Infatti la vista mozzafiato dalla Terrazza Santo Stefano è oggi uno dei luoghi più visitati in Puglia. Resterai incantato dalla sua incredibile vista sull’Adriatico con a lato la famosa Spiaggia Lama Monachile.

Infatti questa è una delle spiagge da visitare in Puglia e non potete perdervela! 

Vi consigliamo di visitare Polignano a Mare in primavera oppure dopo l’estate. In alta stagione la città diventa troppo affollata per godersela fino e in fondo.

Cisternino

Poco conosciuta rispetto ad Ostuni, Cisternino è una piccola realtà, anch’essa in Valle d’Itria. La vita scorre lenta e i suoi scorci ti porteranno indietro nel tempo. Per noi, visitare Cisternino è stata una sorpresa in quanto non ci aspettavamo fosse così caratteristica e artistica. 

Per non parlare della vista mozzafiato che offre sulla valle. Dalla cima della Terrazza di Cisternino avrete la possibilità di vedere Alberobello e Locorotondo da una parte ed Ostuni e Martina Franca dalla parte opposta.

I borghi nascosti della Puglia, Martina Franca uno dei posti più belli della Puglia

Martina Franca

Visto che siamo amanti delle avventure e di scoprire nuovi posti, abbiamo aggiunto alla lista di posti da visitare in Puglia, Martina Franca. Se osservate bene la mappa della Puglia, Martina Franca si trova nel bel mezzo tra Ostuni ed Alberobello. 

E’ situata in un luogo strategico e vi offre la possibilità di godervi la vera vita Pugliese. Poco turistica e molto meno costosa rispetto ad Ostuni o Alberobello, Martina Franca è il luogo ideale per una vacanza lenta, ma gustosa. Se state cercando la vostra isola felice, Martina Franca è il posto giusto per scegliere il proprio hotel e AirBnb. Mi raccomando cercatelo nel centro storico, è incantevole.

Posti da visitare in Puglia, Vieste

Vieste

Tra tutti i posti da visitare in Puglia, Vieste non poteva mancare. Chiamata anche la perla del Gargano, Vieste è una meraviglioso paesino sul mare in provincia di Foggia. Il soprannome che contraddistingue questo piccolo paradiso, meno conosciuto rispetto ad altre città pugliesi, non potrebbe essere più azzeccato. Qui tra incredibili paesaggi costieri, grotte, trabucchi, un centro storico meraviglioso e una mega dose di buon cibo, è impossibile non godersi uno splendido soggiorno.

La parte che ho preferito è stata senza ombra di dubbio Vieste Vecchia, ovvero il centro storico. Passeggiando tra i suoi vicoli acciottolati e le botteghe si respira quasi un’atmosfera d’altri tempi.

Perdersi tra bancarelle di prodotti tipici e negozietti che vendono pezzi di artigianato unici è davvero un attimo, ma posso darvi un consiglio? Perdetevi e lasciatevi trasportare dal momento, non c’è modo migliore per apprezzare questo posto!

Viste uno dei luoghi da visitare in Puglia

“Due tappe imperdibili in paese sono il Castello Svevo e la Cattedrale di Vieste.”

Il Castello, poco lontano del centro storico, si erge maestoso su una scogliera che affaccia sul mare. La visita qui è gratuita.

La Cattedrale invece si trova non lontano dal castello e, al suo interno, potrete vedere splendidi affreschi e una statua della Madonna di Santa Maria Merino.

Se invece preferite posti instagrammabili, dove scattare romantiche foto ricordo, il posto che fa per voi è la “Scalinata dell’amore”. Sui suoi gradini sono stati impressi i versi di una canzone di Max Gazzè, “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”. Versi che parlano, per l’appunto, di una leggenda tradizionale di Vieste .

Infine arriviamo ad una delle attrazioni preferite dalla maggior parte dei turisti, la visita in barca alle grotte marine. Per quanto turistico possa sembrare i paesaggi che si andranno a vedere sono un vero e proprio spettacolo della natura e, per questo, imperdibili. Spostandosi tra insenature rocciose, acque turchesi e cristalline e spiagge bianchissime vi sembrerà di essere in un sogno!

Per concludere vorrei consigliarvi un posto perfetto per l’aperitivo, il Bar Carpenter, qui potrete gustarvi un buon cocktail con una vista mozzafiato su Vieste.

Nei dintorni: Foresta Umbra, Peschici, Rodi Garganico, San giovanni Rotondo (paese di padre Pio).

By Federica | Istantanee di Viaggio

Altamura

Altamura è una città molto elegante. Alte mura racchiudono un centro storico dove piccoli palazzetti medievali si affacciano sui vicoli bianchi.

Ecco cosa non dovreste assolutamente perdervi: 

La Cattedrale di Santa Maria Assunta: costruita a partire dal 1232 per volere di Federico II, imperatore medievale che ricostruì Altamura dopo che era stata distrutta dai Saraceni; I Claustri: il centro storico di Altamura si divide in claustri. Il termine deriva dal latino claustrum (spazio chiuso), “gnostre ” nel dialetto locale. Si presentano come piazzette, più o meno ampie, delimitate dalle abitazioni che vi si affacciano, che si aprono sulle vie principali del centro storico. 

Il monastero di Santa Chiara: monastero femminile risalente al 1600 e che ancora oggi ospita alcune suore di clausura. Nei pressi del Monastero potrete assaggiare le famose tette delle monache, dei dolcetti con un cremoso cuore di crema chantilly.

Porta Bari: una delle porte di accesso alla città vecchia, si mostra come un elegante portale rinascimentale.

 Il Museo Archeologico Nazionale di Altamura: uno dei più importanti del Sud Italia, conserva resti e testimonianze risalenti all’epoca preistorica. Qui conoscerete “Ciccillo” uno scheletro di Homo Neanderthalensis vissuto in un intervallo di tempo compreso tra i 172.000 ed i 130.000 anni fa.

La città è famosa in tutto il mondo per il suo pane DOP, dal sapore deciso e dalla morbidezza inconfondibile. Nella vostra visita ad Altamura non dovrebbe mai mancare la visita ad uno degli antichi forni della città. In alcuni di questi è possibile anche effettuare una degustazione di prodotti tipici con pochi euro.

By Angela | In Giro con Angela

Santa Maria di Leuca, By Izzy & Phil of The Gab Decaders

Santa Maria di Leuca

Nel tuo viaggio in Puglia non puoi non inserire il suo punto più a sud: Santa Maria di Leuca.

Frazione di Castrignano del Capo in provincia di Lecce, è diventata famosa perché i suoi due mari (Adriatico e Ionio) si incontrano. Anche se il vero confine è rappresentato dal Canale di Otranto. A Leuca infatti e più precisamente nella sua punta ad est di Mèliso, è possibile vedere un fenomeno dell’incontro dei due mari. La particolarità rende l’incontro un mix di colori dal blu scuro al blu chiaro, questo è dovuto dalla differenza di salinità dei due mari. 

Inoltre la Basilica di Santa Maria di Leuca è stata famosa nella storia come Santa Maria de finibus terrae (della fine del mondo), perché la si credeva come la fine di tutte le terre emerse. 

Cosa vedere nello specifico a Santa Maria di Leuca?

Oltre alla già citata basilica, ti consiglio di fare un’escursione in barca nelle sue grotte. Anche queste ultime cambiano a seconda del lato in cui ci si trova perché quelle bagnate dal Mare Adriatico, dette di levante, presentano più stalattiti e archi naturali; quelle di ponente, o del versante ionico, sono invece più alte.

Se invece preferisci visitare le grotte della costa via terra, ti segnalo quelle che hanno caratterizzato la storia salentina: Grotta del Diavolo e Grotta Porcinara.

La prima, con una profondità di ben 30 metri, viene chiamata così perché gli abitanti di Leuca dicevano ai tempi di sentire provenire degli strani boati dall’interno.

La Grotta Porcinara invece è famosa perché sono state ritrovate ben 30 tabelle con iscrizioni di greco e latino.

Se invece stai pensando a quali spiagge visitare nelle vicinanze, io ti consiglio senza ombra di dubbio Torre dell’Orso, caratterizzata da una distesa di sabbia bianchissima e una pineta che gioca con il colore del mare.

Questa spiaggia è simboleggiata da due faraglioni gemelli che si gettano nel mare.

By Flavia | La Viaggiatrice Solitaria

Otranto

Affacciata sul Mar Adriatico, Otranto è il punto più ad Est dello stivale. Nelle calde sere d’estate, quando il cielo è limpido e le luci dei lampioni illuminano il mare, questa città fortificata è proprio uno spettacolo. 

Partendo dal Castello, simbolo delle innumerevoli conquiste subite dalla città nel corso dei secoli, ci si addentra nel centro storico. Qui, imboccando Via Costantino I, si raggiunge il lungomare passeggiando tra edifici bianchi, scalinate e botteghe, dove tra le infinite viuzze e i vicoli, si scoprono sempre nuovi scenari nascosti. 

Otranto è nota anche come la Città dei Martiri, questo nome è dovuto a un triste fatto, accaduto durante l’invasione turca. Infatti, il 14 agosto del 1480, 813 abitanti furono uccisi per aver rifiutato di convertirsi. Questi martiri riposano nella Cattedrale, costruita nel 1088, famosa per il suo stile semplice che bene si sposa con il resto dell’architettura cittadina.

All’interno della chiesa, salta subito all’occhio il pavimento a mosaico, davvero imperdibile. Qui sono raffigurati vari episodi dell’Antico Testamento mescolati a simboli pagani, un vero capolavoro che ricopre l’intero pavimento della chiesa.

Lungo la strada che porta dal centro storico al lungomare, sono numerosissimi i locali e i ristoranti in cui sostare. Che vi fermiate per una pausa veloce o per una cena rilassante, si può proprio dire che ci sia solo l’imbarazzo della scelta!

Ma Otranto non è solo cultura, è anche mare e natura. Infatti, nelle immediate vicinanze del paese si trovano alcune delle più belle spiagge della costa adriatica del Salento. Andando verso Nord incontrerete spiagge di sabbia come la Baia dei Turchi, i laghi Alimini e Torre dell’Orso, famosa per i faraglioni delle Due Sorelle. 

Mentre scendendo verso sud incontrerete baie incastonate tra gli scogli e circondate da una natura selvaggia, come Porto Badisco e Santa Cesarea Terme.

By Elisa | Un Viaggio in Mente

Grottaglie considerata la città delle ceramiche

Grottaglie

In provincia di Taranto, a valle della Murgia meridionale, sorge la graziosa cittadina di Grottaglie, nota per la fiorente produzione di ceramiche e di uva da tavola. Questi due rinomati prodotti locali che le hanno conferito il titolo di “città delle ceramiche” e di “città dell’uva”.

Merita senz’altro una visita il celebre Quartiere delle Ceramiche. Questa è la parte più antica della città, dove pullulano tante piccole botteghe. Il luogo degli esperti artigiani dove lavorano l’argilla naturalmente presente nel territorio, dando vita a preziosi manufatti apprezzati in tutto il mondo. 

Molti di questi laboratori artistici e forni di cottura sono stati ricavati direttamente nella roccia, all’interno di ambienti ipogei che un tempo venivano utilizzati come frantoi.

Tra le realizzazioni di ceramica grottagliese meritano di essere citati i “Pumi” (tradizionali simboli di Grottaglie che ricordano degli stilizzati boccioli di rosa in procinto di sbocciare. Li ammirerai spesso adornare le ringhiere e i balconi delle case pugliesi, come simbolo di buon auspicio) ed i “Capasoni” (grandi recipienti simili ad anfore che rievocano gli antichi contenitori per il vino e che oggi sono stati ridisegnati per fare da culla ai pregiati vini locali).

A Grottaglie però non ci sono solo ceramiche: le bianche stradine del borgo antico sono anche ricche di street art. Potrete infatti imbattervi in numerosi murales dell’artista Paolo Carriere raffiguranti personaggi di cartoni animati, manga, ma anche personaggi famosi o di fantasia.

Tra i maggiori luoghi di interesse, in prossimità del Quartiere delle Ceramiche, non potete perdervi il maestoso Castello Episcopio al cui interno, nelle sale che un tempo furono le stalle, è oggi allestito il Museo della ceramica

Meritano senza dubbio una tappa anche le gravine che circondano l’abitato, tra le quali la più imponente è la gravina di Riggio che, con le sue caratteristiche grotte, attira molti appassionati di trekking; uno dei migliori modi per ammirare il caratteristico paesaggio dell’entroterra salentino.

By Sabrina Lancerin | Chicche Di Viaggio

Vista di Trani | Foto di Giorgia di Nullo

Trani

I gabbiani che oziano sull’acqua calma si alzano improvvisamente in volo, mentre una vecchia barca bianca fa il suo ingresso nel porto, superando i due grandi fari posti a guardia della città. I mercanti affilano i coltelli ed iniziano a chiamare a gran voce la clientela, che non si fa di certo attendere. Le persone si accalcano intorno ai banchi di legno vissuti, impregnati dell’odore del pesce, che si diffonde nell’aria.

I pescatori attraccano l’imbarcazione ed iniziano a scaricare le casse piene di molluschi, triglie e polpi. Uno di questi tenta la fuga ma, purtroppo per lui, è già troppo tardi: il mercato sta iniziando! E così la piazzetta del porto si popola, si anima e si riempie di vita. Ed io non posso fare a meno di osservare tutto quel fermento con gli occhi di chi ha appena scoperto un nuovo mondo.

Trani è una città autentica e genuina, così come lo sono le persone che la popolano. Come il signor Luciano, uno di quelli che in città conosce tutti (ma proprio tutti!). L’ho conosciuto mentre passeggiavo per Via San Nicola al tramonto, con le onde che s’infrangevano contro i frangiflutti e il sole che scendeva dietro la cattedrale. Abbiamo scambiato quattro chiacchiere come se ci conoscessimo da sempre, mentre i pescatori vicino a noi lanciavano gli ami nel mare con le loro lunghe canne.

Vivere questi momenti è stato un pò come sbirciare nella quotidianità dei tranesi e nel loro modo di vivere. 

Ho visto la loro passione e ho potuto assaporare lo stretto legame che hanno con questa enorme distesa d’acqua blu che è il mare. Se dovessi descrivere Trani con un solo aggettivo, questo sarebbe sicuramente “accogliente”. Perché è così che mi sono sentita, accolta, come in un grande e caldo abbraccio. Uno di quelli che non dimentichi e che ti scalda il cuore anche a distanza di tempo.

By Giorgia Nullo | Meatball in the world

L'interno delle grotte di castellana, uno dei posti da visitare in Puglia
L'interno delle grotte di castellana, uno dei posti da visitare in Puglia

Grotte di Castellana 

Quando ho cercato di spiegare a mister G, il mio compagno, che in Puglia non ci sono solo spiagge e borghi mi ha guardato storto. Non ci credeva che, nel sottosuolo di Castellana Grotte, si trovassero cunicoli e grotte per una lunghezza di circa 3300 metri!

Partecipando ad una visita guidata, si scende nel sottosuolo ad una profondità di 70 metri. E qui si rimane subito a bocca aperta. Già perché si accede direttamente alla Greve, una caverna di dimensioni enormi con un’apertura sul soffitto da cui entra un fascio di luce che illumina la grotta.

Poi il percorso, facile e adatto a tutti, prosegue tra stalattiti e stalagmiti, fossili, canyon e curiose concrezioni naturali. E proprio quando uno pensa di aver visto già abbastanza, ecco che compare la Grotta Bianca. E’ uno spettacolo indimenticabile: è bianca come l’alabastro e, difficile a spiegarsi, elegante. Non a caso è una delle grotte più belle al mondo!

Per visitare le Grotte di Castellana, vicino a Bari, sono disponibili due differenti tour:

  • Tour parziale: durata 50 min – costo 15€ – lunghezza percorso 1 km
  • Tour completo: durata 2 ore – costo 18€ – lunghezza percorso 3 km

Chiaramente ti consiglio di percorrere quello completo in quanto è l’unico che ti condurrà fino alla Grotta Bianca.

Mister G si è dovuto ricredere davanti a tanta bellezza. Sia la visita guidata che la sapiente illuminazione, infatti, contribuiscono a rendere queste grotte ancora più sorprendenti.

E se, nel cuore della terra, sentirai uno strano ticchettio non ti preoccupare: sarà qualche visitatore che, come mister G, si è rifiutato di indossare il maglioncino. Già perché, anche durante l’estate, nelle Grotte di Castellana fa decisamente freddo!

By Fabio | Tus Operator

La cattedrale di Brindisi | Posti da visitare in Puglia

Brindisi 

Durante il vostro road trip in Puglia, Brindisi non può mancare. Considerata il punto di arrivo o di partenza della costiera Salentina, Brindisi è meno caotica di altre città pugliesi, tranquilla e ordinata. 

Non essendo molto grande, è possibile trascorrere una giornata in città e rilassarsi prima di iniziare ad esplorare la Puglia. Grazie alla sua architettura, all’incantevole centro storico e all’immenso porto, Brindisi è una città costiera facile da raggiungere con i mezzi di trasporto.

Se siete amanti del mare e non vedete l’ora di fare un tuffo nelle acque cristalline, andate a Punta Penne e godetevi un pò di sole!

Scopri i nostri itinerari

Posti da visitare in Puglia
Luoghi da visitare in Puglia
Condividi con i tuoi amici

3 pensieri su “16 Posti da visitare in Puglia

  1. Daniele & Marilena dice:

    Bellissimo questo articolo collaborativo!!!
    La Puglia abbiamo avuto l’occasione di scoprirla due anni fa e ci siamo innamorati del bianco di Ostuni che si contrappone al blu del cielo, dei famosissimi Trulli di Alberobello e del profumo di carne “al fornello” che caratterizza le viuzze di Cisternino!
    Con i vostri video e le vostre foto ci avete riportato in questa splendida regione!

  2. Samue&Marghe dice:

    Questo post è il Graal per le vacanze in Puglia! Complimenti ragazzi, a voi ed ai vostri ospiti per averci permesso di viaggiare virtualmente in questa meravigliosa regione, che speriamo di ri-visitare presto insieme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.